Normativa - SeedsCactus.com

Categorie

Non trovi qualcosa?

We are members of:

Cactus&Co. Terreni

NORMATIVA






NORMATIVA MONDIALE


C.I.T.E.S.
(Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora)

La sigla CITES è l’acronimo inglese di "Convenzione sul commercio internazionale di specie di fauna e flora minacciate d'estinzione". Di solito è chiamata, per brevità, "Convenzione di Washington".

Dopo aver universalmente riconosciuto che lo sfruttamento commerciale, insieme alla distruzione degli ambienti naturali operata dall’uomo, è una delle principali cause di minaccia di estinzione per una grande quantità di specie animali e vegetali, i governi di quasi tutti gli stati del mondo hanno trovato un accordo internazionale (siglato nel 1960 ed entrato in vigore nel 1975) volto a monitorare, appunto, lo scambio a fini di lucro di animali e piante in pericolo.

La convenzione CITES appartiene alle attività del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ed è oggi parte integrante del sistema legislativo di 175 stati nel mondo. La convenzione elenca le specie animali e vegetali a rischio di estinzione e la lista viene aggiornata con scadenza periodica ad opera di una commissione di biologi e ricercatori di tutto il mondo.

Le specie a rischio d'estinzione prese in considerazione nella CITES sono suddivise in tre Appendici:

Appendice I: Contiene l’elenco delle specie soggette a grave minaccia di estinzione il cui commercio è rigorosamente vietato, salvo quando effettuato per scopi di ricerca scientifica.

Appendice II: Contiene l’elenco delle specie il cui commercio è regolamentato ed attentamente monitorato, al fine di prevenire uno sfruttamento incompatibile con la loro sopravvivenza. Gli esemplari inclusi in questa appendice possono essere commercializzati solo se provvisti di un idoneo documento di accompagnamento.

Appendice III: Contiene l’elenco delle specie segnalate dai singoli stati membri della convenzione al fine di regolamentarne il commercio e le esportazioni dai rispettivi territori.

Per maggiori informazioni consulta il sito CITES:

>  www.cites.org  (Home page)
>  www.cites.org/eng/app/appendices.php  (Appendici I-II-III)



NEW: Notifica del Segretariato n. 2013/012 del 19/04/13. Emendamenti alle Appendici I e II della Convenzione adottati dalla 16^ Conferenza delle Parti, tenutasi in Thailandia dal 3 al 14/03/13. In vigore per gli Stati Terzi aderenti alla Convenzione a partire dal 12/06/13.

Torna su


NORMATIVA EUROPEA


L’Unione Europea, per via della sua estensione territoriale e del suo livello di modernizzazione, costituisce uno dei più importanti mercati mondiali di destinazione e di scambio di merci, incluso quello di animali e vegetali. L’UE ha dunque deciso di recepire la normativa CITES dotandosi di Regolamenti che, per talune specie, sono anche più restrittivi della CITES stessa.

Si tratta del Regolamento (CE) 338/97 del Consiglio del 09/12/96 successivamente modificato ed integrato dal Regolamento (CE) n° 750/13 della Commissione del 29/07/13. In Europa, le specie a rischio sono suddivise in quattro Allegati:

Allegato A: Include l’elenco delle specie che figurano nell'Appendice I CITES e per le quali nessuno stato europeo ha avanzato riserve, ovvero tutte le specie in via d'estinzione che sono attualmente oggetto di commercio internazionale. Include inoltre alcune specie che figurano nell’Appendice II CITES per le quali l’UE gli stati membri hanno ritenuto di dover rafforzare le misure di protezione.

Allegato B: Include l’elenco delle specie che figurano nell'Appendice II CITES, escluse quelle elencate nell'Allegato A; include inoltre le specie che figurano nell'Appendice I della CITES e per le quali almeno un paese membro ha avanzato una riserva. Inoltre, include tutte le specie non comprese nelle appendici I e II CITES per le quali almeno un paese membro ha richiesto il monitoraggio del volume di scambi internazionali, in quanto questi potrebbero non essere compatibili con la salvaguardia della popolazione. In tutti i casi, si tratta di specie la cui introduzione nell’ambiente naturale europeo non costituisce un pericolo ecologico.

Allegato C: Include l’elenco delle specie che figurano nell'Appendice III CITES diverse da quelle elencate negli allegati A o B e per le nessuno stato membro ha formulato riserve; include inoltre le specie elencate nell'Appendice II CITES per le quali almeno uno stato membro ha avanzato riserve.

Allegato D: Include le specie che non figurano negli Allegati da A-B-C per le quali il volume delle importazioni nella comunità europea richiede una qualche forma di controllo; include inoltre le specie elencate nell'Appendice III CITES per le quali almeno uno stato membro ha avanzato una riserva.

Per maggiori informazioni consulta i seguenti documenti:

Regolamento (CE) n.338/97 del 09/12/96
Regolamento (CE) n.750/13 del 29/07/13



ATTENZIONE: Con il Regolamento di esecuzione (UE) 578/2013 del 17/06/13 della Commissione è stata completamente sospesa l'introduzione nella Comunità di esemplari di talune specie di fauna e flora selvatiche.

Torna su



NORMATIVA ITALIANA


In Italia l'attuazione della Convenzione di Washington è affidata a diversi Ministeri: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. In particolare quest’ultimo svolge un ruolo fondamentale, ai sensi della normativa vigente, attraverso il servizio CITES del Corpo forestale dello Stato che cura la gestione amministrativa ai fini della certificazione e del controllo tecnico-specialistico per il rispetto della Convenzione.

Il D.M. 03/05/01 (Ministero dell’Ambiente e Ministero delle Politiche Agricole e Forestali), successivamente abrogato e sostituito dal D.M. 08/01/02, ha istituito l’obbligo del registro di detenzione degli esemplari di specie animali e vegetali in pericolo di estinzione. Il registro si riferisce agli esemplari vivi o morti, di specie animali e vegetali e alle parti di specie animali e vegetali, inclusi negli allegati A e B del regolamento (CE) n. 338/97 del Consiglio del 09/12/96 e successive attuazioni e modificazioni.

Per maggiori informazioni consulta i seguenti documenti:

D.M. 8 gennaio 2002
Circolare esplicativa ai fini dell'applicazione del D.M. 8 gennaio 2002

Torna su

 

 

 


Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Newsletter



Autorizzo il trattamento dei dati

PayPal

Disclaimer
Privacy
SeedsCactus.com -- Online market for Cactus and Succulent Seeds -- © 2012-2013 -- P.I.03892360169
Registro di detenzione specie vegetali in Allegato A/B n.000003/2001/VAB

Ti informiamo che, per rendere la tua esperienza di navigazione più gradevole, utilizziamo dei cookies. Per saperne di più, puoi leggere la nostra Informativa estesa.
Cliccando su Accetto o continuando la navigazione saranno attivati i cookies specificati nella Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy.

Accetto